Feralpisalò, i top del 2017: cosa ricordare dell'anno passato

02-01-2018

#feralpisalò
LA PARTITA PIÙ BELLA DEL 2017: Feralpisalò-Reggiana 3-2
Prima giornata del girone di ritorno, nonché turno prenatalizio. La partita con la Reggiana, che fa seguito ai tanti precedenti non banali dell'anno 2017 (in primis la rimonta da 1-4 a 4-4 dei Leoni del Garda) si attesta come la miglior partita dell'anno solare. Ferretti, che aveva segnato due gol alla Reggiana nella gara playoff senza riuscire a trascinare i suoi al turno successivo, prende per mano il team verdeblu: sotto 0-2 nel primo tempo, lo Squalo Bianco ci mette sette minuti per capovolgere il risultato. Da 0-2 a 3-2, una partita pazzesca che verrà ricordata non solo come la più bella del 2017 ma anche tra le partite più emozionanti di sempre del Club.

IL GOL PIÙ BELLO DEL 2017: Lorenzo Staiti, Bassano Virtus-Feralpisalò 1-2
Una partita importante, un gol pesante. Quello che segna Lorenzo Staiti nel novembre 2017 a Bassano resta scolpito sia in termini di classifica che nelle menti di chi ha assistito a tale prodezza. Cross dalla sinistra, a rimorchio per Ferretti che non arriva e lascia al centrocampista che arriva sul pallone con i tempi giusti e fa partire un missile terra-aria da fuori area che non lascia scampo al portiere giallorosso. E' il gol del sorpasso: è il gol del 2-1 che mette la ciliegina su un secondo tempo di grande livello. Per Staiti è il primo gol con la maglia verdeblu in un anno e mezzo di militanza. Lo ha segnato contro una sua ex squadra. 

MVP DEL 2017: Simone Guerra
Dopo aver concluso la scorsa stagione sportiva eguagliando il record di gol che apparteneva a Luca Miracoli, il “bomber” verdeblu ha saputo iniziare la stagione 2017-18 con un piglio straordinario: 12 gol nelle prime 19 partite di campionato (17 di andata e 2 di ritorno). A un passo dal suo record personale e dal record di Club (13 gol), Simone Guerra si candida dunque ad alzare l'asticella e stracciare i due primati che viaggiano in parallelo, mano nella mano. Gol dopo gol.

LA RIVELAZIONE DEL 2017: Luca Parodi
Veloce, non si arrende mai. L’impegno del “Martello” Parodi è meritevole di menzione, dopo un anno solare che lo ha definito tra i migliori per continuità. Sempre presente nello scacchiere gardesano, gioca con personalità e spinge la squadra con il solito costante apporto sulla fascia. Continuando così anche il 2018 potrà confermarlo tra i protagonisti del team verdeblu.