Berretti, Zenoni: "Pronti per iniziare"

22-09-2017

#feralpisalò #berretti #settore giovanile #damiano zenoni

SALÒ - Giornata di vigilia per la Berretti della Feralpisalò che domani esordirà in campionato. Grande attesa per tutto il gruppo e anche per mister Damiano Zenoni, al secondo anno consecutivo nella categoria giovanile. I baby Leoni del Garda si stanno preparando da oltre un mese: il precampionato ha visto diverse affermazione contro i pari età di Pro Piacenza e Albinoleffe. Da domani iniziano tuttavia le partite più importanti. L'avvio è stimolante: al centro sportivo "Rigamonti" di Buffalora arriva l'Inter. La formazione nerazzurra non compete per la classifica del girone (in termini di qualificazioni alle fasi finali) ma ci terrà ugualmente a fare bella figura. Di questo e di altro abbiamo parlato con l'allenatore verdeblu.

Buongiorno mister, come giudichi il campionato con così poche squadre?

Sicuramente è un torneo strano, che non dà continuità. Giochi due partite, ti fermi poi riprendi. Però questo è, lo accettiamo cercando di dare il meglio. Partiamo subito forte, contro l'Inter. Speriamo di essere pronti e iniziare col piede giusto.

L'attesa è stata piuttosto lunga...

Stava diventando difficile svolgere allenamenti senza obiettivi, spero che i ragazzi siano pronti soprattutto mentalmente. Vogliamo fare una buona gara e fare risultato. Ciò servirà a dare continuità rispetto a quanto fatto finora in precampionato.

E' stata un'estate positiva.

Il precampionato è andato bene, abbiamo lavorato in modo sereno. Ora arrivano le partite che contano, non c'è più possibilità di sbagliare. Vogliamo continuare su questa strada. Di certo il gruppo con cui ho lavorato è sano e ha grande voglia di lavorare. Ci auguriamo che arrivino anche i risultati, anche se sappiamo bene che gli obiettivi sono più ampi: vogliamo cercare di far crescere i ragazzi e avvicinarli ad un possibile approdo in prima squadra.

Anche quest'anno il gruppo è piuttosto giovane.

Abbiamo tenuto un po' di 99' ma vogliamo far crescere i 2000, in questa categoria. Abbiamo ragazzi che hanno qualità e vogliamo lavorare per avvicinare quanto più possibile il loro approdo nei professionisti. E' chiaro che il risultato sul campo fa piacere a tutti.

Che partita ti aspetti domani?

Difficile sicuramente, ma siamo all'inizio. Vogliamo dimostrare i nostri valori. Mi aspetto che arrivi innanzitutto la prestazione da parte dei ragazzi.

Vedi un girone più difficile rispetto a quello della scorsa stagione?

Troveremo squadre nuove. A parte il Sudtirol, siamo stati inseriti in un raggruppamento con tante squadre del Veneto, che da sempre si caratterizzano per settori giovanili importanti. E' un girone tosto, ma sono contento di affrontare squadre di realtà diverse rispetto alla scorsa annata.