BORSE DI MERITO 2022: PREMIATI I VALORI

19-07-2022

Leoni del Garda, Cuori di Leoni, Feralpisalò, Serie C, Lega Pro, Borse di merito, Valori

Presentata questa mattina, allo stadio Turina di Salò, la seconda edizione del progetto “Borse di merito”, dedicato al Settore giovanile verdeblù.

Un premio per i ragazzi che si sono messi in luce per il comportamento meritevole extra sportivo: etica, altruismo, lavoro di squadra, rendimento scolastico, inclusività. Una gratificazione per le famiglie, che vedono così riconosciuti sacrifici e attenzioni educative che, in stretta collaborazione con le agenzie educative come Scuole e Sport hanno reso i propri figli dei modelli da seguire.

Il premio, infatti, è stato attribuito dagli stessi compagni di squadra, che hanno così eletto il migliore del proprio gruppo. Le categorie coinvolte: Under 9, Under 10, Under 11, Under 12 e under 13 maschile.

A loro, oltre all’attestato che ne certifica le qualità morali e il regalo della maglia della prima squadra, anche la possibilità di non pagare la quota d’iscrizione per la prossima stagione.

Un ringraziamento speciale anche al partner dell’iniziativa Marco Franzoni, consulente finanziario, presente insieme al Direttore generale del Settore giovanile dei Leoni del Garda, Pietro Lodi.

Il progetto fa seguito all’altra iniziativa del club rivolta alle famiglie del comparto giovani, “Bonus famiglia”, che tornerà anche quest’anno è che darà la possibilità a 5 nuclei in difficoltà di non pagare le iscrizioni né la quota abbigliamento previa comunicazione del modello Isee. Un chiaro segnale di vicinanza al territorio, di attenzione al sociale, di responsabilità per la comunità che il club ha voluto lanciare in questo momento di crisi globale.


I PREMIATI: Barone Lorenzo (under 9), Felini Mattia (under 10), Bonardi Giona (under 11), Piccioli Loris (under 12) e Kerella Arbiond (under 13)


LE DICHIARAZIONI:

Pietro Lodi: “Sicuramente non è un merito puramente calcistico ma è un merito educativo e valoriate. Questi ragazzi sono d’esempio ai loro compagni per meriti sportivo, comportamentali ed educativi. Sono stati dei leader a tutto tondo nelle rispettive squadre”


Marco Franzoni: “Questo è il secondo anno che Banca Mediolanum appoggia questa iniziativa, perché crediamo fortemente che vada premiato non solo il merito sportivo, ma anche il merito comportamentale. I ragazzi premiati si sono contraddistinti non solo sul campo ma anche a livello umano”


QUI TUTTE LE INTERVISTE